Preoccuparci è davvero produttivo?

A molti di noi, la preoccupazione sembra produttiva.
Invece preoccuparci ci fa stare male e può influenzare i nostri giudizi e il nostro processo decisionale: uno stato d’animo negativo può farci sentire più pessimisti riguardo al problema e più propensi a respingere qualsiasi soluzione troviamo perché non abbastanza buona. Inoltre, quando siamo preoccupati, abbiamo meno risorse cognitive a disposizione per risolvere effettivamente il problema 🤯
Non è raro confondere la preoccupazione con la risoluzione dei problemi.

Cos’è la risoluzione dei problemi e in che modo è diverso dal preoccuparsi?

La risoluzione dei problemi di successo, consiste nell’individuare e definire chiaramente il problema, determinare ciò che si spera di ottenere con la soluzione, trovare una gamma di soluzioni mentre si rifiuta qualsiasi giudizio sulla qualità di tali soluzioni (brainstorming), soppesando le soluzioni in base a pro e contro, e quindi identificando la soluzione ottimale.

La preoccupazione, si incentra su tutte le cose che possono andare storte: identifichiamo la minaccia (ad esempio, il lavoro che ci siamo dimenticati di fare), ma poi rimaniamo bloccati nel provare la minaccia stessa (“Non posso credere di averlo dimenticato!”) o rimuginare su tutte le possibili ripercussioni (“Il mio capo mi ammazzerà”) 🥵

Ecco alcuni spunti su come capire quando sei preoccupato rispetto alla risoluzione dei problemi e come cambiare questi schemi 👇🏼

1️⃣ Quando pensi al problema, valuta come ti senti. Sei teso, angosciato, nervoso?
Fai dei respiri lenti dal diaframma e rilassati, trova il tuo modo per staccare e distraiti, corri, fai una doccia, ecc.
2️⃣ Trascorri molto tempo concentrandoti su come le cose potrebbero andare male?
Poni l’attenzione sui tuoi obiettivi: sarà più facile trovare un percorso per raggiungerli.
3️⃣ Durante il brainstorming, ti ritrovi a respingere tutte le soluzioni in quanto inefficaci?
Trovare molte soluzioni è una parte importante della risoluzione dei problemi. Prendile tutte in considerazione, puoi valutarle e perfezionarle in seguito.

👉🏼 Quando ci concentriamo su un problema, cerchiamo di farlo in modo aperto, calmo e non giudicante. Definiamo chiaramente il problema, identifichiamo gli obiettivi finali e pensiamo positivo!

E se ricadiamo nel pensiero negativo, lasciamolo andare, stacchiamo dal problema e focalizziamo la nostra mente sul problema in sé, solo così saremo produttivi ed efficienti al 100%.💡